riso vialone nano semilavorato con cozze e borlotti

Qualche mese fa ho scoperto che i fagioli stanno benissimo con la carne o con il pesce. Meglio tardi che mai no? Non me lo aspettavo proprio, non credevo che i borlotti in particolare potessero legarsi così bene con altre proteine ed invece sì! Assorbono il sughetto, si insaporiscono e si ammorbidiscono. 

Allora ho pensato di condividere con voi questa “mia scoperta” e cucinare un risotto rustico ma dal sapore delicato che conquisterà tutti, ne sono certa.

Ho scelto un chicco speciale di una riseria veronese di cui vi ho parlato spesso! Riso San Marco vialone nano: un semilavorato mappato di cui andare veramente fieri. 

Ingredienti:

(per 4 persone)

mezzo kilo di cozze (già pulite)

due lattine di borlotti

250ml di pomodori pelati

1 cipolla

250gr di riso vialone nano semilavorato San Marco*

vino bianco

prezzemolo

uno spicchio di aglio

 

Preparate la crema di borlotti (se preferite anche con qualche ora di anticipo oppure il giorno prima) facendo cuocere i borlotti assieme ai pomodori pelati, ad una cipolla tagliata a pezzettoni, sale e pepe. Se occorre aggiungete un filo d’acqua. 

Quando la cipolla sarà morbida frullate con un minipimer e riducete in crema, riportate a bollore ed aggiustate di sale, pepe. Quando avrete spento il fuoco insaporite con un paio di cucchiai di olio. 

Cominciate a cucinare il risotto in un tegame dai bordi alti. Fate tostare il riso, versate un bicchiere di vino bianco e fate asciugare. Versate 3-4 mestoli di acqua bollente, mezzo cucchiaino di sale grosso e mescolate.

Nel frattempo cuocete le cozze in una padella antiaderente con uno spicchio di aglio. Mettete il coperchio ed attendete che le cozze si aprano. Ci vorranno 5 minuti. Sgusciate 3/4 delle cozze, unitele al risotto. Tenete le altre da parte, al caldo. Filtrate l’acqua delle cozze con un colino poi unitela al risotto.

Portate a cottura il riso continuando a versare mestoli d’acqua bollente, uno alla volta, fino a che il chicco diventa masticabile e l’acqua si asciuga quanto basta da creare un legante cremoso. Ultimate con del prezzemolo fresco, un filo d’olio ed una spolverata di pepe. 

Componete i piatti versando un mestolo di crema di borlotti, uno di risotto adagiato sopra delicatamente e qualche cozza con il guscio.

 

*se siete interessati a provare il Riso San Marco fate un salto sul loro sito e contattate la famiglia Cremonesi, vi indicheranno come arrivare al loro spaccio a Bovolone, Verona.

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Insalata di riso